Notizie

Tutte le notizie dal mondo della simulazione di guida professionale ed entertainment legate ad ARC-Team Engineering, simulatori top di gamma per ogni esigenza.


Ancora uno sviluppo per ARC_Pedals

La scorsa settimana è stato presentato un ulteriore prototipo della nostra prossima pedaliera che è stato ulteriormente testato in questi giorni da Fabio Onidi del team Lazarus di Auto GP e dal team Trident di GP2. Poichè molti punti sono stati definiti e pochi restano ancora da verificare, cominciamo a “dare in pasto” la prima scheda tecnica prodotto con alcune considerazioni. ARC_Pedals nasce per equipaggiare i simulatori di guida (Driver & Engineering Training Center) di tutto il mondo tra cui quello, in fase di allestimento, per la Driver-Academy Mercedes a Berlino. Come per tutti gli altri nostri prodotti abbiamo deciso di realizzarne una versione dedicata al Sim-Racing per consentire ai piloti più esigenti di poter disporre di un prodotto ad altissimo livello e praticamente indistruttibile. Il prodotto e stato studiato e realizzato con la volontà di innovare il mercato delle pedaliere per simulatori e andare a sostituire i sistemi idraulici/oleodinamici.

 

Pensate ai simulatori moderni dotati di piattaforme mobili da centinaia di migliaia/ milioni di euro andare in tilt per olio idraulico fuoriuscito da uno stelo della pompa che a volte imbrattano anche le postazioni in ambienti asettici; oppure agli attuali sistemi presenti sul mercato in forma mista o dotati di sola cella di carico, complicati da far funzionare correttamente e con poche, difficili e irreali regolazioni e per una poco realistica sensazione tattile non riconducente ad un vero sistema frenante di una vettura stradale o da competizione. La pedaliera o i moduli, visto che potranno esser acquistati singolarmente, sono pensati per regolazioni fini, senza togliere perni per passare a settaggi diversi, con un salto di regolazione non lineare. Il sistema pneumatico del freno può lavorare sia in compressione che in compressione/decompressione regolabile tramite una valvolina posta sopra il pistone. Il sistema è auto-caricante in modo da ripristinare a zero la pressione ad ogni rilascio del pedale. Questo è stato molto apprezzato dai piloti notando il mantenimento della prestazione dall’inizio alla fine delle sessioni di allenamento, cosa che con l’impianto idraulico precedente non avveniva per le temperature e lo stress che subivano i materiali destinati al ritorno del pedale! Il paratacco verrà fornito solo con la piastra inferiore da due o tre pedali. Questa pedaliera, viste le sue carattersistiche, necessiterà un’installazione su postazioni resistenti (si parte anche con regolazioni soft di oltre 40 Kg. di spinta).

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

* Sistema freno pneumatico a doppio stadio (fino a 95 Kg. di sforzo sul pedale)
* Tre tipi di moduli: acceleratore, freno , frizione
* Sforzo e corsa del pedale freno regolabile (GT / Formula)
* Sistemi di regolazione rapidi senza fori per evitare giochi e cedimenti
* Struttura estremamente resistente (fornita anche a moduli separati)
* Pedali scatolati fresati, che lavorano con perno in acciaio su bronzine autolubrificanti
* Modulo porta pedale in acciaio fresato ricavato dal pieno
* Possibilità di montare ferma piede laterale sui pedali
* Regolazione dello spostamento laterale di ogni singolo modulo tramite vite senza fine
* Regolazione inclinazione tramite vite senza fine
* Lettura corsa per mezzo di potenziometri lineari a slitta con la possibilità di montare il sensore di pressione sul freno
* Cavo per interfacciarsi direttamente con Logitech G25 – G27 (versione senza sensore di pressione)
* Possibiltà di connetterla al ARC_Box (che gestisce anche il nostro cambio sequenziale) direttamente al pc tramite USB per una migliore pulizia del segnale
* Verniciatura a polvere

Commenta la notizia